Screenplay

 
 

Giardini

Drammaturgia di Lucia Brandoli Bousquet. Messo in scena e interpretato da Gabriele Gattini Bernabò, voice over Vincenzo Zampa, si ringrazia inoltre BIBOTeatro.

 

in anteprima a IT Festival / Sala 2

Venerdì 9 giugno 2017 ore 19:30 e 22:30

 

Rainer Maria Rilke, dopo anni passati a Parigi, a viaggiare, a tenere banco nei salotti letterari di mezza Europa e a sedurre le intellettuali più affascinanti in circolazione a quell’epoca, decide all’improvviso di ritirarsi dalla vita sociale. Abbandona i suoi libri, la sua famiglia, la vita mondana, la madre, per ritirarsi in un paesino svizzero. Tutto ciò che desiderava era il silenzio, e un giardino dove poter prendersi cura dei suoi fiori e consacrarsi alla sua poesia. Qui, lontano da tutto, infatti scriverà quelle che diventeranno le sue opere più importanti, le Elegie Duinesi. Giardini è una libera interpretazione della sua vita e del suo percorso artistico, una ricerca sul significato della parola artistica. Il tema della madre e la sua devozione alla figura femminile, e allo stesso tempo una rinuncia di fondo alla vita vissuta, un farsi da parte per poter osservare meglio, umile e fiducioso come un fiore, che si apre e non può difendersi, che si apre e non può scappare. Che cosa sarebbe diventato Rilke se non fosse diventato un poeta? Ma cos’è realmente un poeta? È davvero necessario scrivere per esserlo, o magari basta prendersi disperatamente cura di qualcosa?

 

Marino è un portinaio. La sua passione è il giardino sul retro. È il suo regno, il suo rifugio dalla vita e dal lavoro – la sua opera d’arte – nell’indifferenza generale degli altri condomini. Marino custodisce il palazzo, tutto deve essere in regola e le regole vanno rispettate. Ma se un giorno di primavera qualcosa di inatteso scivolasse dalla porta sul retro, sovvertendo ogni ordine e rompendo il fragile equilibrio che si era costruito?

Foto di scena di Alice Bellati @dissolvenzelab


RASSEGNA STAMPA


Yassassin, court métrage

Maggio 2015

Avec Alessia Olivetti, réalisé par Andrea Murchio, écrit par Lucia Brandoli Bousquet, assistant réalisateur Ramon Branda.

 

Visita guidata, cortometraggio

Concorso VideomakARS, aprile 2015

Menzione speciale a VideomakARS, concorso promosso da Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Milano Civica Scuola di Cinema con il patrocinio del Comune di Milano. Realizzato in collaborazione con Ivan Casagrande Conti e Martino Leonardon.


© LUCIA BRANDOLI BOUSQUET

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta.